adv

5 motivi per cui non hai bisogno di un plugin SEO per WordPress

La maggior parte delle persone che avviano un sito Web WordPress per la prima volta hanno bisogno di aiuto per decidere quale plug-in SEO scegliere. Le opzioni sono infinite: Yoast SEO, Rank Math, All in One, SEOPress, ecc. Ma c’è una cosa che la maggior parte dei webmaster non sa: non è necessario un plug-in SEO per posizionarsi nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP).


Diamo un’occhiata ad alcuni dei motivi per cui il tuo sito Web WordPress non ha bisogno di un plug-in SEO.


1. I plugin SEO complicano eccessivamente i concetti di base

rankingmath seo nella lista di controllo della pagina

La maggior parte dei plugin SEO di WordPress ha una lista di controllo che devi seguire per migliorare il tuo punteggio SEO, che secondo i plugin, se lasciata annullata, renderà debole il tuo SEO on-page. In realtà, questo non può essere più lontano dalla verità.

La checklist di solito include l’aggiunta della parola chiave focus nella meta descrizione, nel titolo dell’articolo, nel permalink, nel primo paragrafo, nell’ultimo paragrafo e nei testi alternativi dell’immagine. Non c’è niente di sbagliato in questo, ma aggiungere una singola parola chiave più volte su una pagina web è una cattiva pratica SEO e può farti penalizzare per parole chiave in eccesso.

Un approccio migliore è trovare termini di elaborazione del linguaggio naturale (NLP), indicizzazione semantica latente (LSI) e parole chiave correlate da includere nei tuoi contenuti. Ciò garantisce che tu stia utilizzando varianti della parola chiave principale sulla tua pagina web, riducendo così al minimo le possibilità che i motori di ricerca penalizzino il tuo sito web.

Inoltre, le parole chiave possono creare o distruggere il SEO del tuo sito web. L’utilizzo e la ricerca delle parole chiave sono concetti complicati, anche per i SEO esperti. Ma i plugin li semplificano eccessivamente consigliando di utilizzare un’unica parola chiave focalizzata in più posizioni.

Esistono anche opzioni per aggiungere più parole chiave mirate, ma comunque non è efficace quanto posizionare attentamente le parole chiave senza fare affidamento su un plug-in.

I plugin di WordPress ti fanno inseguire il punteggio verde 100, che non è il riflesso più accurato di un buon SEO.

2. Non ti classifichi con un buon plugin ma con un buon SEO

Più dettagli ti preoccupi, più la SEO sembra complessa. Al contrario, la SEO è semplice se hai le capacità e la pazienza di modificare le cose utilizzando i dati a portata di mano. Imparare la SEO sia teoricamente che praticamente è l’unico modo per padroneggiarlo.

I motori di ricerca e il SEO esistevano molto prima dell’introduzione di WordPress. Quindi è evidente che non hai bisogno di un plugin per il SEO. Invece, puoi creare la tua lista di controllo e seguirla.

I plugin inoltre caricano inutilmente il tuo server web e influiscono negativamente sulla velocità del sito web e sul tempo di servizio, monopolizzando le risorse del server.

3. I plugin WP si concentrano principalmente sul SEO on-page

La maggior parte dei plugin di WordPress si concentra maggiormente sul lato SEO on-page e su un po’ di SEO tecnico. I motori di ricerca, tuttavia, giudicano ogni sito web in modo olistico, valutando il SEO off-page, on-page e tecnico prima di decidere quale pagina posizionare più in alto.

I tre tipi di SEO sono la base su cui è costruito il tuo sito web e anche un singolo pilastro posto in modo errato può influire negativamente sull’autorità del tuo sito web. In realtà, è necessario padroneggiare tutti e tre i tipi di SEO per superare i tuoi concorrenti.

4. Puoi personalizzare WordPress per la SEO

modifica del file function.php wordpress

WordPress è altamente personalizzabile, e questo è vero anche dal punto di vista SEO. Puoi utilizzare plug-in, modificare le impostazioni del sito, modificare i file dei temi e aggiungere il tuo codice PHP per personalizzare WordPress in base alle tue esigenze.

L’architettura del sito è una parte importante della SEO tecnica, ma i plugin SEO di WordPress non si concentrano molto su questo fronte. Puoi utilizzare i plugin SEO per migliorare l’architettura del tuo sito, senza dubbio, ma è anche possibile, e onestamente, molto più efficiente, fare a meno di un plugin.

5. I plugin di WordPress sono vulnerabili

Secondo Colorlibcirca 13.000 siti Web WordPress vengono compromessi ogni giorno. Gran parte di questi hack sono causati da vulnerabilità nei plugin di WordPress, in particolare quelli che non sono sviluppati attivamente.

Pertanto, per mantenere la sicurezza e le prestazioni, è consigliabile utilizzare il minor numero possibile di plugin. Anche se installi plugin, assicurati di controllare se lo sviluppatore sta ancora lavorando al progetto e se il plugin che hai scaricato è la versione più recente.

Stai lontano dai plugin crackati o annullati. La maggior parte delle volte sono una trappola e non ne vale la pena!

Non è del tutto possibile prevenire gli attacchi a WordPress, ma se rimani vigile e segui le migliori pratiche, puoi ridurre le possibilità che il tuo sito web venga compromesso.

Quando dovresti utilizzare un plugin SEO?

Anche se ci sono diversi motivi per non utilizzare un plugin SEO, ci sono situazioni in cui dovresti considerare di installarne uno.

1. Per aggiungere una mappa del sito

configurare le impostazioni della mappa del sito rankingmath

La mappa del sito è una delle parti più importanti del tuo sito web. Elenca tutti i post, le pagine, gli autori e gli URL dei media attualmente sul tuo sito web e viene utilizzato dai motori di ricerca per eseguire la scansione del tuo sito web. Garantisce inoltre che gli spider dei motori di ricerca abbiano accesso a un elenco ben organizzato di pagine da indicizzare.

I plugin SEO automatizzano la creazione e la gestione delle mappe del sito (sia XML che HTML) e ti consentono di impostare quali URL includere nella mappa del sito.

Senza un plug-in SEO, dovresti creare manualmente una pagina della mappa del sito e aggiungere collegamenti ad essa ogni volta che crei una nuova pagina sul tuo sito web.

2. Aggiunta di set di regole di indicizzazione

Le Sitemap ti consentono di definire le pagine che desideri indicizzare. D’altra parte, ci sono pagine sul tuo sito web che potresti non voler indicizzare i motori di ricerca. Questi includono pagine del profilo dell’autore, pagine di tassonomia come categorie e tag, archivi di ricerca, collegamenti multimediali e altro ancora.

I plugin SEO ti aiutano a definire set di regole di indicizzazione per queste pagine e ti consentono di rimuoverle dai motori di ricerca se già indicizzate.

I plugin SEO di WordPress aiutano, ma non sono necessari!

Per riassumere, i plugin SEO di WordPress possono aiutarti nel tuo viaggio verso il primo posto nella pagina dei risultati dei motori di ricerca, ma non sono particolarmente necessari. Puoi facilmente migliorare l’ottimizzazione dei motori di ricerca anche senza un plug-in SEO.

Ma ci sono altri plugin importanti per un webmaster WordPress principiante. Il tuo nuovo sito Web WordPress potrebbe aver bisogno di plug-in di sicurezza, strumenti di backup e generatori di pagine, a seconda delle funzionalità che desideri integrare nel tuo sito Web.

Supporto
1
🛎️ Chatta con noi!
Scan the code
Ciao 👋
Hai bisogno di aiuto?