adv

Come scegliere i plugin di WordPress

I plugin di WordPress sono utili. Ma possono anche rallentare un sito, invitare gli hacker e persino causare una sanzione a Google.

Queste sono le mie cinque principali considerazioni quando scelgo un plugin per WordPress.

5 Considerazioni sui plugin WordPress

  1. Il plugin è controllato da WordPress.
  2. È popolare.
  3. Il registro delle modifiche indica che il plugin non è stato abbandonato.
  4. La partecipazione e il feedback del supporto indicano un plugin sano.
  5. Non si sovrappone a un plug-in attualmente installato.

1. Il plugin è controllato da WordPress

Alcuni plugin a pagamento non hanno una versione gratuita. Ma molti dei plugin più rispettati hanno una versione premium a pagamento e una versione gratuita controllata e inclusa nella versione ufficiale. Plug-in WordPress deposito.

Il fatto che una versione gratuita sia stata verificata da WordPress garantisce (per me) che esiste una sorta di controllo di qualità.

Se viene scoperto un problema serio con un plugin gratuito, WordPress rimuoverà il download dal suo repository.

La codifica che risulta in una vulnerabilità o in uno stato di abbandono è un potenziale problema. Ci sono molti altri motivi per cui un plugin può essere rimosso, come delineato nel file Linee guida per i plugin WordPress.

Non è un sistema perfetto e non garantisce al 100% che il plugin sia sicuro da installare. Ma generalmente è più sicuro che scaricare un plugin che non è disponibile tramite il repository ufficiale di WordPress.

I plugin premium possono essere sottoposti a test privati. Sono generalmente sicuri da acquistare e scaricare. Tuttavia, potrebbe essere utile ricercare le pratiche di test e verifica prima dell’acquisto.

2. Il plugin è popolare

Non sono del tutto convinto della saggezza delle folle. Tuttavia, provo un senso di sicurezza nel sapere che un plugin WordPress è popolare e garantito da molti utenti.

La popolarità di per sé non garantisce che un plugin sia privo di problemi. In effetti, alcuni dei plugin più popolari sono stati causa di problemi quasi catastrofici o di infarcito di pagine web con codice inutile.

Tuttavia, la popolarità può (insieme ad altri fattori) contribuire a garantire che il plugin sia probabilmente sicuro e funzioni abbastanza bene.

3. Il registro delle modifiche indica aggiornamenti regolari

Alcuni plugin potrebbero essere abbandonati. La pagina WordPress di ogni plugin indica quando è stato aggiornato l’ultima volta il plugin.

Un plugin potrebbe non essere aggiornato perché la funzione che svolge è relativamente semplice. Ma in generale questo è un segno che il plugin è stato abbandonato.

Nella maggior parte dei casi i plugin abbandonati dovrebbero essere evitati.

WordPress è in continua evoluzione. L’installazione di un plugin che non è stato aggiornato potrebbe causare conflitti con la versione corrente di WordPress o con la versione di PHP su cui viene eseguito il tuo sito web.

4. Il feedback del supporto indica un plugin integro

Ogni pagina dei plugin nel repository dei plugin di WordPress ha una pagina di supporto. La pagina di supporto può fornire prova di un plug-in che presenta problemi in corso.

I problemi tipici potrebbero essere che il codice sia in conflitto con altri plugin. A volte il modello WordPress potrebbe richiedere modifiche affinché il plug-in funzioni.

La pagina di supporto rivelerà eventuali problemi che potresti incontrare prima di scoprirli nel modo più duro.

Il plugin non si sovrappone a un plugin installato

Un problema comune che riscontro è quando due o più plugin progettati per fare cose simili si sovrappongono. Ciò accade generalmente con i dati strutturati e i plugin di ottimizzazione della velocità.

Il solito risultato è che hai più plugin del necessario.

È importante utilizzare il minor numero di plugin necessario. Sovraccaricare il tuo sito con plugin può rallentare il server.

Anche un plugin progettato per velocizzare il tuo sito potrebbe rallentarlo se ne utilizzi troppi contemporaneamente.

Prima di installare un plugin, pensa attentamente a come questo plugin risolverà i tuoi problemi. Se non li risolve tutti, l’installazione di un secondo o terzo plugin causerà una duplicazione delle funzioni?

Come scegliere un plugin per WordPress

Queste cinque considerazioni non sono un elenco completo. Potresti voler prendere in considerazione altri fattori, tra cui le recensioni degli utenti, la reputazione dell’azienda dietro il plugin, se il plugin è troppo ingegnerizzato e rallenta il sito, e così via.

Scaricare i plugin può sembrare un gioco di conchiglie, in cui un pisello viene messo sotto una tazza e poi mescolato.

Stai facendo un’ipotesi plausibile o stai semplicemente indovinando?

Spero che quelli che considero fattori importanti per giudicare se un plugin WordPress è affidabile ti aiuteranno a eliminare alcune congetture dalla scelta di un plugin WordPress affidabile per il tuo sito.

Come scegliere i plugin di WordPress


Crediti immagine: Paolo Bobita

Supporto
1
🛎️ Chatta con noi!
Scan the code
Ciao 👋
Hai bisogno di aiuto?