adv

Kinsta lancia l’hosting statico gratuito di siti web per un massimo di 100, incluso WordPress – WP Tavern

Kinsta ha lanciato il suo hosting di siti statici prodotto oggi, facendo un forte ingresso nel mercato con un livello gratuito competitivo con le soluzioni consolidate di Vercel, Netlify e GitHub Pages. Le aziende possono ospitare gratuitamente fino a 100 siti statici, inclusi i siti WordPress statici, che Kinsta distribuisce dalla sua rete edge globale composta da oltre 300 sedi.

I siti statici sono quelli che forniscono pagine HTML, contenuti multimediali e risorse come JavaScript e CSS. Di solito sono più adatti per siti Web di brochure, pagine di destinazione, portfolio personali e altri siti semplici che non richiedono la generazione dinamica delle pagine da parte del codice in esecuzione su un server. I siti statici sono generalmente più performanti e sicuri.

Il livello di hosting statico gratuito di Kinsta presenta le seguenti funzionalità e limitazioni:

  • 1 build/sito simultaneo
  • 100 siti/azienda
  • 600 minuti di costruzione/mese/azienda
  • Larghezza di banda 100 GB/mese/azienda
  • Limite/sito per dimensioni build di 1 GB
  • Accesso all’API
  • Integrazione con GitHub, GitLab e BitBucket
  • Caricamenti basati su differenze
  • Domini personalizzati
  • Supporto SSL gratuito

I clienti possono ospitare siti statici predefiniti o siti creati con framework di generatori di siti statici che utilizzano Node.js. Kinsta ha creato repository di esempi di avvio rapido per molti generatori di siti statici popolari, tra cui Astro, Cuttlebelle, Docusaurus, Eleventy, Gatsby, Nuxt, Qwik, React, React with Vite e VuePress.

Gli utenti di WordPress possono anche distribuire siti statici sulla piattaforma e ospitarli gratuitamente convertendo un sito esistente in statico. Kinsta ha pubblicato a tutorial sul processo di conversione di un sito WordPress utilizzando un plugin gratuito. L’hosting statico può essere utilizzato anche per configurare un frontend con qualsiasi tipo di backend o ospitare un sito WordPress headless.

Gli utenti possono avviare un sito statico sull’infrastruttura di Kinsta distribuendolo da un repository Git ospitato da BitBucket, GitHub o GitLab, selezionando un ramo e aggiungendo un comando di build e una directory da distribuire. Kinsta può rilevare automaticamente alcuni generatori di siti statici, il che semplifica il processo. Le impostazioni di connessione e configurazione possono essere gestite tramite il cruscotto MyKinsta.

Kinsta prevede di introdurre in futuro componenti aggiuntivi e altre funzionalità che potrebbero essere a pagamento, ma si impegna a mantenere il servizio e questo livello gratuiti per sempre.

“Proprio come con ogni prodotto gratuito o modello freemium, il nostro obiettivo è spargere la voce con l’aiuto di esso e consentire agli utenti di provare il nostro servizio, la dashboard in modo semplice e ospitare un progetto qui in modo completamente gratuito”, Kinsta Chief Business Ha detto l’agente Tom Zsomborgi.

“La capacità di utilizzare e testare una piattaforma e di ottenere un’esperienza diretta è il modo migliore per formarsi un’opinione su un fornitore. Permettiamo a tutti di utilizzare il servizio e ospitare i propri progetti. Se agli sviluppatori e alle agenzie piacerà il prodotto Static, speriamo che ci considereranno per i loro altri progetti web e inizieranno a utilizzare i servizi a pagamento.”

Kinsta si rivolge ad aziende, agenzie e aziende che necessitano di creare siti Web e pagine di destinazione per campagne ad alto traffico. L’azienda sta lavorando su ulteriori funzionalità per l’hosting di siti statici, incluse le seguenti sulla tabella di marcia:

  • Domini senza caratteri jolly
  • Supporto esteso dell’API Kinsta
  • Funzioni serverless, che potrebbero essere utilizzate da siti statici
  • Anteprime
  • Modalità di manutenzione
  • Protezione della password
  • Possibilità di far funzionare i moduli HTML
  • Più costruttori
  • Scegli un modello di creazione
  • Analisi dettagliate

La soluzione di hosting di siti statici di Kinsta è simile a quella offerta dalla concorrenza per la creazione e la distribuzione di siti, ma Zsomborgi ha affermato di ritenere che avere applicazioni, database e hosting WordPress tutti sotto lo stesso tetto li distingua. Kinsta offre anche analisi per utenti/posti gratuiti e illimitati, come Vercel, ma Netlify le offre solo con piani a pagamento.

“Le cose più importanti che ci mancano sono le funzioni (Vercel, Netlify e Cloudflare Pages le hanno) e le anteprime di distribuzione”, ha affermato Zsomborgi. “Entrambi sono in arretrato e verranno rilasciati presto.”

Supporto
1
🛎️ Chatta con noi!
Scan the code
Ciao 👋
Hai bisogno di aiuto?