adv

La versione WordPress 6.4 contiene oltre 100 vittorie in termini di prestazioni

WordPress 6.4, in uscita il 7 novembre, è ricco di oltre 100 miglioramenti alle prestazioni del sito che promettono di rendere questa versione una delle più importanti da ottenere immediatamente.

Questa nuova versione continua il solido trend di crescita delle prestazioni che fino ad oggi ha quasi raddoppiato la prestazione media dei core web vitals nei due anni trascorsi dalla proposta di creare un Team per le prestazioni di WordPress nel 2021.

WordPress all’epoca riconobbe che le prestazioni del core CMS stesso erano responsabilità di WordPress.

In un breve periodo di tempo il team ha lanciato il plug-in Performance Lab e ha iniziato a prendere costantemente parte a ogni modifica apportata a WordPress, assicurandosi che le modifiche non introducessero eccessi o colli di bottiglia nelle prestazioni.

I loro sforzi hanno avuto un successo incredibile, visibile nei parametri prestazionali dei siti WordPress reali registrati nel HTTPArchive Core Web Vitals Technology Report.

I fatti parlano da soli:

Lo screenshot delle prestazioni Core Web Vitals di WordPress mostra una tendenza costante al rialzo, attualmente paragonata al 38,3% dei siti WordPress che presentano un buon punteggio di prestazioni Core Web Vitals

I miglioramenti della velocità in WordPress sono una priorità

Una discussione relativamente recente su WordPress.org illustra che le prestazioni sono una priorità assoluta praticamente per ogni componente di WordPress in fase di sviluppo.

Ad esempio, è stato scoperto che il tema predefinito (TwentyTwentyFour), incluso nella prossima versione di WordPress (6.4), ha prestazioni peggiori del 70% rispetto al tema precedente (TwentyTwentyThree).

Hanno confrontato la home page e una singola pagina tra il tema predefinito precedente, TwentyTwentyThree (TT3) e TwentyTwentyFour (TT4).

WordPress ha testato il Largest Contentful Paint (LCP), una metrica Core Web Vitals che misura quanto tempo impiega per caricare una pagina web e quando l’utente può vedere il blocco più grande di testo o immagine sulla pagina.

Hanno anche utilizzato Time to First Byte (TTFB) e LCP insieme per misurare la velocità con cui il sito fornisce il primo “byte” di dati al browser e quanto tempo impiega il browser per eseguire il rendering del markup. Questo test rivela inefficienze nel markup.

Ecco il riepilogo dei test delle prestazioni TwentyTwentyFour (TT4):

Per la home page:

  • Il tempo di caricamento complessivo (LCP) è più lento del 58,8%.
  • Le prestazioni lato client (LCP-TTFB) sono più lente del 93,5%.
  • La tempistica del server (wp-totale) è più lenta del 71,8%.

Per il post singolare:

  • Il tempo di caricamento complessivo (LCP) è più lento del 3,9%.
  • Le prestazioni lato client (LCP-TTFB) sono più veloci del 40,1%.
  • La tempistica del server (wp-totale) è più lenta del 42,3%.”

Il motivo per cui TT4 era più lento è perché TT3 era più ridotto e realizzato per essere esteso.

Tuttavia, tralasciare le aggiunte al TT4 non era un’opzione.

Uno sviluppatore riassunto il problema in questo modo:

“Credo che i dati benchmark siano molto interessanti.

I due temi che stiamo confrontando non giocano nella stessa lega.

TT3 è stato ottimizzato e pensato per essere esteso, mentre TT4 è completo di tutte le funzionalità e cerca di fare ampio uso degli strumenti dell’editor del sito.

Ciò non significa che i dati estratti non siano validi.

In effetti, ci mostra sicuramente come appare un caso d’uso reale rispetto a un tema di base.

Come hai detto, TT4 non aggiunge alcuna funzionalità in sé; si tratta semplicemente di utilizzare pattern e aggiungere alcuni stili di blocco, quindi qualsiasi cosa troviamo qui da sistemare andrà a beneficio di ogni singolo tema di blocco disponibile, non solo di TT4, il che penso sia fantastico.”

Ad un certo punto durante il lavoro sulle prestazioni, i contributori principali di WordPress sono riusciti a ottenere un tempo di caricamento più veloce del 7,67% con il nuovo tema predefinito, migliore rispetto al tema precedente.

È importante rimpicciolire e mettere questo progetto in prospettiva: TwentyTwentyFour (TT4)4 contiene funzionalità importanti che TT3 non contiene.

Quindi probabilmente non sarebbe mai successo che TT4 funzionasse in modo assolutamente migliore di TT3 perché un tema predefinito è più complesso dell’altro.

Tuttavia, sono riusciti a ridurre la differenza di prestazioni della home page dal 71,8% più lento a solo il 10% più lento.

Le prestazioni della pagina singola sono passate dal 42,3% più lente a solo l’11,7% più lente.

L’analisi delle prestazioni si è concluso con questa affermazione:

“Sono molto entusiasta di annunciare che la maggior parte (se non tutti) dei problemi relativi alle prestazioni lato server sono stati risolti, tramite ulteriori correzioni generali delle prestazioni apportate al core…

Ciò che hanno fatto successivamente gli sviluppatori di WordPress è stato cercare una soluzione in modo da poter fornire un tema predefinito migliore che includesse funzionalità importanti ma funzionasse comunque bene.

Considerando quanto sono più ricchi il contenuto e il layout di TT4 rispetto a TT3, questo è un risultato importante e non è necessario preoccuparsi della differenza di prestazioni rimanente a causa di ciò.

Oltre 100 miglioramenti delle prestazioni

WordPress 6.4 contiene oltre 100 miglioramenti delle prestazioni.

UN annuncio per una versione di prova 6.4 afferma:

“WordPress 6.4 includerà più di 100 aggiornamenti relativi alle prestazioni, inclusi miglioramenti alle prestazioni di caricamento dei modelli per temi a blocchi e temi classici, l’utilizzo delle nuove strategie di caricamento degli script “differisci” e “asincrone” nel core, nei blocchi e nei temi, e nuove funzioni per ottimizzare l’uso delle opzioni caricate automaticamente.

Quella che segue è una panoramica dei miglioramenti delle prestazioni che si attendono quando il WP 6.4 verrà rilasciato all’inizio di novembre.

Strategie di caricamento degli script per migliorare le prestazioni

UN panoramica delle nuove modifiche al caricamento degli script in WordPress 6.4 rivela aggiornamenti all’uso degli attributi di differimento e asincrono negli “script frontend nei temi principali e in bundle” che velocizzeranno tutti i siti Web WordPress.

Hanno anche cambiato il modo in cui vengono caricati gli script con l’attributo “defer”. L’attributo defer indica al browser di non eseguire uno script finché il browser non ha terminato il download e l’intera pagina Web è stata caricata, a quel punto lo script può quindi iniziare l’esecuzione.

Ciò che hanno fatto è stato spostare gli script con l’attributo defer che si trovavano nell’area del footer fino alla sezione head, il che accelera la velocità con cui vengono eseguiti.

WordPress 6.4 non crea più pagine di allegati

Si tratta di un cambiamento importante per WordPress che riguarda sia la SEO che le prestazioni, un miglioramento suggerito dal fondatore di Yoast, Joost de Valk (@jdevalk).

Ogni versione precedente di WordPress creava una pagina autonoma per qualsiasi supporto caricato.

Quindi, se caricassi un’immagine per una pagina web, WordPress creerebbe anche una pagina web autonoma per quell’immagine, tutto da solo.

Yoast SEO ha una funzionalità che la disattiva per impostazione predefinita, impedendo a WordPress di creare migliaia di pagine di contenuto scarno costituite da immagini.

Il problema era descritto così:

“WordPress crea pagine di allegati per impostazione predefinita per ogni allegato caricato.

Nella *vasta* maggioranza dei siti, queste pagine degli allegati sono inutili.

Tuttavia esistono, vengono sottoposti a scansione e talvolta addirittura si posizionano nei risultati di ricerca, portando a risultati negativi per utenti e proprietari di siti.

Voglio proporre di sbarazzarci di loro.

Questo comportamento è stato corretto nella versione 6.4 di WordPress.

Miglioramenti al caricamento dei modelli

Si tratta di modifiche al modo in cui vengono caricati i modelli e si riferiscono ai problemi scoperti con il tema predefinito TwentyTwentyFour, che sono stati risolti da:

  • Presentazione della nuova memorizzazione nella cache
  • Rimozione di controlli non necessari per verificare se esiste un file del tema
  • Rimosse le ricerche ripetute di file relative ai temi (rende WordPress più veloce)
  • Aggiunti moderni miglioramenti delle prestazioni ai siti che utilizzano ancora temi più vecchi in modo che possano beneficiare del caricamento lento, della decodifica asincrona e della priorità di recupero

Ottimizzazione del caricamento delle immagini per WordPress 6.4

Questo è un miglioramento del modo in cui vengono caricate le immagini e gli iframein particolare con riferimento agli attributi di caricamento come “caricamento lento” e “fetchpriority” che ottimizzano il modo in cui vengono caricate le immagini e gli iframe, aumentando le prestazioni della pagina web.

Nuove funzioni delle opzioni di caricamento automatico

WordPress 6.4 verrà fornito con nuove funzioni di opzioni che consentono agli sviluppatori di plugin di controllare quali opzioni vengono caricate automaticamente.

Ciò accelererà i siti WordPress perché ridurrà le opzioni di caricamento non necessarie che a loro volta rallenteranno le prestazioni del server.

Prevenire codici di stile ridondanti

Questo è un modificare la modalità di caricamento degli stili. Gli stili sono codici che dicono al browser come dovrebbe apparire un sito web in termini di colori, spaziatura, dimensioni dei caratteri, ecc.

Questo miglioramento offre agli sviluppatori di terze parti la possibilità di gestire la modalità di caricamento degli stili per impedire il caricamento di codice ridondante.

Ridurre il codice ridondante, soprattutto da parte di sviluppatori di terze parti, è un enorme vantaggio in termini di prestazioni.

Miglioramenti alla memorizzazione nella cache degli oggetti

WordPress 6.4 include miglioramenti delle prestazioni della memorizzazione nella cache degli oggetti.

La cache degli oggetti è il luogo in cui vengono archiviati i dati utilizzati per la creazione di pagine Web in modo che il sito Web non debba recuperare ripetutamente risorse dal database.

È come se un cuoco avesse bisogno di una saliera, mettesse il sale su un bancone a portata di mano invece di dover andare all’armadietto, prendere il sale, usarlo e poi rimettere il sale nell’armadietto.

L’annuncio ufficiale di WordPress per questo miglioramento spiega:

“In WordPress 6.4, il team Performance ha introdotto diversi miglioramenti incentrati sul caching degli oggetti, portando a una migliore gestione dei filtri, alla riduzione delle query sul database e a una migliore efficienza complessiva del sistema.”

Una migliore efficienza complessiva del sistema sembra una ricetta per il successo!

WordPress 6.4 continua il trend positivo delle prestazioni

La conclusione è che le prestazioni sono un ingrediente chiave nella creazione del core di WordPress. Gli effetti di questi miglioramenti si riflettono non solo nel CMS principale ma anche nei temi e nei plugin, con alcuni miglioramenti che si applicano ai siti che utilizzano temi meno recenti e versioni di WordPress.

Questi miglioramenti si riflettono nei dati di HTTPArchive che mostrano un costante trend di miglioramento che continua con il rilascio di WordPress 6.4, attualmente previsto per il 7 novembre 2023.

Supporto
1
🛎️ Chatta con noi!
Scan the code
Ciao 👋
Hai bisogno di aiuto?